Sono partiti dal 18 gennaio i nuovi fondi statali per gli Incentivi Auto 2021, e senza alcuna procedura on-line. Basterà rivolgersi direttamente al concessionario, che si occuperà di accedere alla piattaforma e inserire le prenotazioni dei contributi. Sfruttare questi bonus del Governo non vuol dire soltanto aiutare il settore automobilistico, ma anche essere viatico per la transizione energetica e per ridurre, quindi, le emissioni che tanto gravano sul riscaldamento globale e sulla qualità dell’aria delle nostre città. Tutto questo ci dovrebbe stare molto più a cuore.

Per quanto riguarda gli incentivi in campo, sono tre le categorie identificate. Quasi identiche a quelle degli Incentivi Auto 2020. La piccola variazione riguarda il margine massimo di CO2 in g/km della terza fascia, leggermente più alto in funzione degli standard WLTP di omologazione e dei consumi medi. Questo, combinato con le cifre di stanziamento – su 420-250 milioni (60%) a questa fascia, 120 milioni (28%) alle auto elettriche e ibride e 50 milioni (12%) ai veicoli commerciali leggeri – darà vantaggio alla vendita delle auto a benzina prodotte nel 2020. Se da un lato farà bene all’economia, dall’altro farà male alla nostra Pianura Padana. Non stiamo ancora spingendo a sufficienza sulla transazione: svecchiare il parco auto circolante non è più sufficiente.

Ricordiamo, sempre in merito agli Incentivi Auto, che la rottamazione, inerente ai bonus maggiori, deve avvenire per un’auto con immatricolazione precedente a gennaio 2011, e che l’acquisto deve essere in riferimento ad un prezzo massimo di 50k + iva, cioè 61k con iva e accessori inclusi.

Riassumiamo quindi i valori dei bonus con o senza rottamazione:
– prima fascia – da 0 a 20g/km di CO2 – solo elettriche, bonus da 10 k oppure 6k.
– seconda fascia – da 21 a 60g/km di CO2– ibride, bonus da 6.5 oppure 3.5k.
– terza fascia – da 61 a 135 g/km di CO2 – endotermiche e plug-in, bonus da 3.5k solo con rottamazione.

L’ultima novità che sarà attivata da febbraio, non cumulabile con gli Incentivi a fasce, riguarda la possibilità di un bonus speciale, pari ad uno sconto totale del 40%, per le famiglie con un ISEE inferiore ai 30k e senza bisogno di rottamazione. Si attua in questo caso un vincolo di spesa massima di 36.6k con iva e accessori, che fa arrivare il bonus ad un range tra i 14 e i 10k.

Incentivi Auto: perché non scegliere l’Elettrico?

Sappiamo che le incertezze sulle Auto Elettriche si stanno dissolvendo molto più velocemente di quanto tanti esperti avessero preventivato. L’accelerazione tecnologica porterà le batterie allo stato solido a dominare il mercato entro il 2025. E’ il primo ed importantissimo tassello. Già dal prossimo anno, infatti, inizierà il miglioramento dei fattori fondamentali per le Auto Elettriche: in primis, dell’autonomia (di cui avevamo scritto qui). Si parla, infatti, di 450/600/750 km di range, al variare della stazza della batteria. In secondo luogo, l’abbassamento dei prezzi di produzione per l’industrializzazione, le vendite in crescita e i componenti più reperibili ed economici.

Vi voglio lasciare una lista dei motivi che mi hanno spinto a passare all’Elettrico:
– Volontà di non inquinare e di ridurre le emissioni di CO2
– Piacere di guida, provare per credere: filante e semplice, silenziosa e scattante. Prestazioni top
– Autonomia già accettabile anche per tratte medie. Se hai il garage non hai più dubbi
– Infrastrutture di ricarica in forte crescita (e se hai anche i pannelli a casa allora giri quasi gratis)
– Incentivi statali notevoli per ammortizzare il costo delle batterie attuali
– Costi di manutenzione/tagliandi bassissimi e usure straordinarie quasi inesistenti
– Bollo zero i primi 5 anni, poi sconto 75% gli anni successivi e assicurazione con sconto RCA fino al 50%
– Parcheggi gratis sulle righe blu e ingresso in Ztl con vetrofania comunale free
– Costi di percorrenza bassi: 3 Euro circa di energia elettrica per 100 km

Cosa aspetti? Contatta Eco Eroi Green per ulteriori approfondiementi. Intanto, puoi dare un’occhiata a questo listino: trovi tutte le specifiche e i prezzi delle auto elettriche attualmente in commercio.

Sante